mercoledì 24 marzo 2010

L'esperto infor(N)atico. Edit 25/3 9.30




Il grande esperto informatico Strakkino, sostiene che io avrei crakkato gli account di Damocle e Ron.

Come fa a dirlo? Perché in questi miei screen shot dei loro commenti appare anche l'icona del cestino. Icona che normalmente dovrebbe apparire solo al gestore del blog o all'autore del commento.

Peccato che strakkino non perda l'occasione per dimostrarci la sua ignoranza anche nel campo in cui per primo si è proclamato esperto.

Infatti l'icona del cestino è sempre presente in tutti i commenti. E' poi uno script all'interno della pagina che dice al vostro browser se farvela vedere o meno.

Basta che il vostro browser non riconosca lo script, che la pagina non venga caricata correttamente, o, come probabile, che un incompetente come strakkino metta mano al codice, perché il cestino venga comunque visualizzato (anche se poi non potete usarlo).

Si può fare un paio di facili esperimenti per controllare se mento.

Ad esempio potete salvare sul vostro computer questa pagina del blog di strakkino.
Dopo che lo avete fatto, apritela con note pad o un editor di html e cercate lo script che contiene:

function() { var html5 = ("abbr,article,aside,audio,canvas,datalist,details," + "figure,footer,header,hgroup,mark,menu,meter,nav,output," + "progress,section,time,video").split(','); for (var i = 0; i <>

e provate a cancellarlo. Salvate la pagina e... miracolo... ogni commento vi comparirà con a sotto il cestino.

Se osservate i miei screen shot vi accorgerete che:
A) le icone sono spostate sopra
B) il colore dello sfondo è leggermente diverso da quello dei commenti su TE
Ora chi in quei giorni seguiva i commenti di TE si è accorto che strakkino stava facendo esperimenti con gli script e gli stili. Siccome è un incompetente ci andava a caso ed è riuscito a fare un bel po di pasticci.
Tra i pasticci probabilmente anche quello di far comparire i cestini (ripeto, non si sarebbe potuto in ogni caso cancellare i commenti. Solamente si vedeva l'icona).

Potete fare anche un altro gioco.
sempre dal sorgente scegliete un commento. Copiate il codice al di sopra dove comincia con "
dt class" fino a quando finisce con "icon_delete13.gif'/" e incollatelo in un editor html. Apritelo con il browser e.....







Zret
ha detto...


Messaggio importante.

Abbiamo appurato che Orsovolante (per gli amici Gonzovolante), nell'ambito delle pasquinate pubblicate sul suo blog-delirio da paranoico, riporta alcuni commenti di Damocle e di Ron con l'icona del cestino. Ciò significa che Gonzo o ha i diritti amministrativi del blog o ha delle aderenze in Blogger sicché qualche colluso ha accesso a Tanker Enemy: si consiglia di cambiare le parole-chiave (password) dei propri account.






Che dici strakkino? Ho rubato anche la password di tuo fratello? O magari sei tu che non capisci nulla di informatica? Ancora meno di me che sono un meccanico?

Faccio poi notare una cosa. Il primo dubbio che avrebbe dovuto avere strakkino è che Damocle e Ron fossero dei fake gestiti da me. In questo modo loggandomi avrei visualizzato i miei commenti con il cestino.
Invece strakkino si è subito comportato come avesse la certezza che cosi non è. Forse perché sa bene che Damocle è si un fake, ma non mio?

Edit 25/03/10 ore 9.30

Hammar ha craccato TE?
Stando a quello che si vede qui, si direbbe di si.

martedì 23 marzo 2010

Adesso denunciaci tutti.

Chissa se il comandante strakkino si è anche ricordato di segnalare all'ordine dei geologi toscani, tutti gli insulti le accuse e le minacce che in passato gli ha riservato.
Ma come mai questa nuova fiammata di acredine nei confronti del Fioba?
Secondo me è a causa della pubblicazione dell'articolo che potete leggere qui:


La carta d'identità di Rosario Marcianò (Straker)

Gli strani ricordi di uno "sciachimista"

Un articolo di Simone Angioni assolutamente da leggere.

Qui.

ma quanto sono ignoranti?


Non sto qui a parlare delle decine di cavolate sparate da Corrado in questo articolo.
Ma tanto per capire quanto sono ignoranti, pur messi insieme strakkino e pinna di squalene vediamo un paio di commenti sul sito di strakkino.

Grassetti miei.

Straker ha lasciato un nuovo commento sul post "Gli investigatori della polpetta ed il rasoio di h...":

Una nota riguardo al pregevole articolo dell'amico Corrado:

Gli aerei militari hanno quote assegnate che raramente superano i 6000 metri di altitudine, come fatto notare anche nel servizio meteo ZDF di due anni fa e questo è un motivo in più per definire definitivamente quelle scie per quello che sono, ovvero scie chimiche e non scie di condensa.

-------------------------------

corrado ha lasciato un nuovo commento sul post "Gli investigatori della polpetta ed il rasoio di h...":

Delle quote degli aerei militari lo sapevo, e l'ho sottolineato in un altro articolo sui negazionisti, ma se mi fornite il link di quel servizio meteo aggiungo una coda all'articolo su SA

---------------------------

Ma quanto siete ignoranti... dunque, in un servizio meteorologico su una TV tedesca, si fa notare come alcune tracce sul radar meteo, non siano nubi ma l'eco del chaf rilasciato da aerei militari e che si trova a circa 6000 mt di quota.
Conclusione dei nostri geni... "gli aerei militari solitamente volano a 6000 mt"
Se davvero fosse cosi i piloti degli aerei militari non dovrebbero andare su vestiti talvolta come astronauti.
In realtà nel volo militare la quota è spesso un vantaggio tranne nei casi di penetrazione sotto la copertura radar. Ma in quel caso volano davvero molto ma molto bassi. meno di 300 mt di quota.
In tutti gli altri casi stanno il più alto possibile perché la quota in aeronautica è energia e più energia hai più sei in vantaggio.
Basta vedere le specifiche di progetto degli aerei da caccia, fatti per salire a quote elevatissime in pochi minuti. Questi aerei sono cosi simili a dei razzi al punto che sono spesso stati utilizzati per voli sub, orbitali.
Ad esempio un F-16 fly falcon ha una quota di tangenza pratica di oltre 18.000 metri.

Anche un turboelica come il C130 in configurazione radar di sorveglianza svolge la sua missione a quote superiori agli 8000 mt. Il più famoso E-3 Sentry sfiora invece i 12.000 mt.

Siete dei cialtroni. Parlate di aerei senza essere mai entrati in un aeroporto, senza aver mai parlato con un pilota o con un tecnico. Non ne sapete nulla.

Corrado? Che fine hanno fatto i deportati dell'aeroporto "le sequestre"? Ed i milioni di morti a causa del vaccino?

mercoledì 17 marzo 2010

Vivere

Ho già raccontato altre volte di mio nipote.
Un ragazzo disabile che ha scelto di assaggiare la metà piena del bicchiere, invece di restare a guardare malinconicamente la metà vuota.
Ieri Jago, cosi si chiama, è tornato dagli Emirati Arabi, per la precisone da Al Ain, dove è stato a rappresentare l'Italia in una gara di handbike con risultati che ci si aspettava già modesti. Il più giovane della categoria, 17 anni, buttato nella mischia con campioni di tutto il mondo dovrebbe già essere contento di non tornare a casa con le ossa rotte.
Ma Jago ha fatto di più. Ha saputo godersi il bello di tutto anche in questa occasione. Ha mandato un messaggio con il telefonino a sua mamma che recitava
"Sono arrivato penultimo in una gara e quartultimo in un altra. E' stato bellissimo".


Jago è partito dall'Italia 9 giorni fa con la nonna di 74 anni e il compagno di lei. La nonna, che pure ha già volato in elicottero e in aliante, prendeva per la prima volta un volo di linea e per la prima volta usciva dalla comunità europea (ma ha già girato tanto e qualche paese europeo già prima che diventasse tale).
Ieri sera, ancora con l'adrenalina del viaggio addosso, Jago mi raccontava di come ragazze completamente velate avessero chiacchierato amabilmente con lui in hotel e di come altre, all'apparenza dagli usi più occidentali, fossero fuggite davanti ad una semplice richiesta d'informazioni in un centro commerciale di Dubai. Il famoso Mall of the Emirates con l'ancor più famosa, pista da sci al coperto.
Di come siano stati invitati ad un matrimonio locale e della seguente fuga alla chetichella del trio, che non poteva semplicemente ingurgitare tutto il cibo che gli veniva servito.

Moltissimo del merito di quello che oggi Jago è e fa, è di sua nonna, ovvero mia mamma.
E siccome di questi tempi è anche il suo compleanno, le faccio un piccolo regalo pubblicando una, anzi due, sue poesie in piemontese. Entrambe sono state dedicate a Jago anni fa. Prima che diventasse un uomo e prima di avere la certezza che avrebbe saputo riempire anche la rimanente parte del bicchiere.

Chiedo scusa a voi per questa parentesi di elogio ai miei affetti e a mia mamma, per la pessima traduzione delle sue poesie.



A MÈ NOVOD


L’ ombra ’d la neuit
a scuriss la tua stansia.
Ti it deurmi seren,
sugnand con gòj.

A l’ amprovisa a te sfiora
ël ciàir ëd la lun-a,
at carëssa la facìota,
come ij dij leger
ëd na man pien-a d’ amor
e a fa companìa
ai tò seugn.

A mio nipote

L'ombra della notte
scurisce la tua stanza
Tu dormi sereno
sognando con piacere.

All'improvviso ti sfiora
il chiaro della luna
ti accarezza la faccia
come le dita leggere
di una mano piena d'amore
e fa compagnia
ai tuoi sogni.


LA GÒJ ’D LA VITA!!

Ant la mia ca a j ’è ’n oslin
ch’ a rabasta j ’ale e a peul nen volé.
Chiel, gajard, a combat për sò destin.
A l’ ha tanti amis e a-j pias canté.

A l’è mè novod che, dì për dì,
sensa malissia, sensa ostentassion,
a tuti noi, normaij, an fa capì
che la vita a mérita un pòch d’ atension.

Invece ’d pensé al so avnì incert,
chiel, ch’ a l’ ha ’n grand cheur,
a së preoccupa ’d chi, ant col desert
d’ amor, a l’ é an guèra e a meuir.

Mi i l’ hai tant amprendù da sta masnà,
e quand la mè veciaja an fa pensé
a le mie tribulassion d’ ancheuj, o passà,
i vardo ’l so soris, ël so ranchëzzé
për ca, i sento i so rasonament
pien ëd sapiensa, pien dë speransa,
ëdcò mi i chërdo ant un cambiament,
përchè ant cost mond tut a peussa mijoré
e chiel, a la fin, da sol, sensa agiut, marcé.

La gioia della vita (il piacere della vita)

Nella mia casa c'è un uccellino
che trascina le ali non può volare.
Lui gagliardo, combatte per il suo destino.
Ha tanti amici e gli piace cantare.

E' mio nipote che giorno per giorno
senza malizia, senza ostentare,
a tutti noi normali fa capire
che la vita merita un poco d'attenzione.

Invece di pensare al suo avvenire incerto
lui che ha un gran cuore
si preoccupa di chi, in quel deserto
d'amore, è in guerra e muore.

Io ho tanto appreso da questo bambino
che quando la vecchiaia mi fa pensare
alle mie tribolazioni di oggi, o passate
guardo il suo sorriso, il suo arrancare
per casa, e sento i suoi ragionamenti
pieni di sapienza, pieni di speranza
ecco io credo ad un cambiamento,
perché a questo mondo tutto possa migliorare
e lui alla fine, da solo, e senza aiuto, camminare.

martedì 16 marzo 2010

Si lancia il sasso e si nasconde la mano.

Damocle... vogliamo rivedere il tuo commento di ieri?

eccolo:

Io tutti questi distinguo proprio non li vedo.

E poi chi sarebbe caro Damocle colui che esaspera gli animi. La faccenda non si sblocca... ma mi dici come si dovrebbe sbloccare?
Certo che hai diritto a tutelare la tua salute e quella di chi ti sta vicino. Ma non hai l'obbligo di credere alle BALLE che ti racconta Rosario invece avresti quello, almeno morale, di far funzionare il cervello prima di sparare accuse ed augurare la morte a chicchessia.

Mettiti l'animo in pace. Non ci saranno confessioni, il complotto non verrà mai alla luce, nessuno ammetterà mai un bel niente per un semplicissimo motivo. IL COMPLOTTO DI CUI VANEGGIATE NON ESISTE.

Se poi tu hai deciso di procedere ad una lobotomia sul tuo stesso cervello, be non è colpa ne dei piloti ne dei loro famigliari.

Se vuoi credere a commenti come quello qui sotto, in cui l'autore del testo si ingarbuglia talmente nel descrivere un immaginario grado di parentela con un pilota che ha confessato, al punto da non accorgersi che tale parente dovrebbe alla fin fine essere suo cugino, be la colpa la puoi dare solo a te stesso.
Damocle, non sarà certo il mondo a piegarsi al tuo credo. Hai deciso di considerarti vittima di un complotto inesistente? La colpa è solo tua e anche le conseguenze della tua decisione devono riguardare solo te. Non certo i piloti ed i loro familiari.
PS. Ron... fatti portare da tuo cugino un paio di bicchieri di carburante speciale e dallo a strakkino perché lo faccia analizzare. Cosi ci facciamo 2 risate.

Ma non aveva detto che lui su facebook non ci sarebbe mai andato? Naturalmente ospita le minacce anche li.

Rosario Rosario... sempre pronto a smentire te stesso vero?

Meno di un anno fa.



Poche ore fa e naturalmente con qualche minaccia.



Aspetto anche di leggere le tue teorie su come faccio ad accedere al tuo profilo ;-)

Notte strakkino.

lunedì 15 marzo 2010

Ma come? Zret?

Uff... lo sapete tutti. Io faccio un sacco di errori quando scrivo. Gli amici sanno perché e sanno anche perché quando scrivo con più calma riesco ad essere quasi accettabile.
Naturalmente questa cosa viene spesso cavalcata dal professor zret che la utilizza per deridermi convinto forse, che una bugia scritta in un italiano migliore del mio la renda meno falsa.

Ma se invece di andare periodicamente sul loro blog a controllare i commenti, vi abbonate alle risposte via mail, vi accorgerete che il prof non è che di errori ne faccia pochi... sempre che non sia il fratello a scrivere al posto suo.

Chi avrà scritto questo post? Falso o più falso? (chiedo scusa a Nico per il plagio)

Prof.... almeno io non devo inventarmi complotti inesistenti per farmi pubblicare qualche articolo.
Quasi quasi lo mando ai tuoi allievi.

domenica 14 marzo 2010

Damocle augura la morte ai piloti e alle loro famiglie. 15-03-10 Edit 7 20;00

Che schifo.
Nuovi auguri di morte per piloti e famigliari che giungono da persone che nella migliore delle ipotesi sono malati paranoici da TSO e nella peggiore, ma ben più probabile, persone che seminano odio al solo scopo di avere un po' di attenzione.



Adesso veramente basta. Adesso la provo ad organizzare io l'iniziativa comune. Segnaliamo tutti il blog di Tankerenemy per istigazione all'odio, cosi come previsto dalle regole di Blogger.
Basta incollare l'indirizzo di TE ( http://www.tankerenemy.com/ ) nell'apposito spazio che si trova qui.

Chi può mandi anche un FAX o una lettera qui:

Google Italia
Corso Europa 2
20122 Milan
Telefono: +39 02-36618 300
Fax: +39 02-36618 301

Precisando che da tempo il blogger straker

http://www.blogger.com/profile/18428301267943133079

predica sui diversi blog che gestisce l'odio verso i piloti e non si fa scrupolo di ospitare commenti che istigano all'uso della contraerea verso gli aerei e articoli in cui li si denigra ,accompagnati ad altri in cui si mostra come puntare un laser verso gli aeromobili.

Qui un articolo contro i piloti su tankerenemy:

http://www.tankerenemy.com/2009/08/scie-chimiche-e-piloti.html

E qui dove si istiga a puntare un laser verso gli aerei:

http://straker-61.blogspot.com/2007/07/la-prova-proof.html

a dimostrazione di come la predicazione di quest'odio abbia attecchito, vi è appunto l'ultimo commento tra i tanti, scritto da uno dei frequentatori dei blog di straker.

Quello di Damocle, riportato sopra, che si trova a questo link:

http://www.tankerenemy.com/2010/03/frozen.html?showComment=1268566987028#c8060231082650311520

Mentre poco sotto ne troviamo un altro dello stesso tenore.

Il cui permalink è questo:

http://www.tankerenemy.com/2010/03/frozen.html?showComment=1268573972941#c2109311710164710653

Chi ha dimestichezza con l'inglese può scrivere un fax qui:

+1 (650) 963-3255

Domani provo a telefonare a Google Italia per sapere come altro muoversi.

Nel frattempo rendo noti gli auguri di Damocle su MD80 e ogni dove sia possibile.

Adesso basta. Non si può continuare a veder augurare la morte a persone che non fanno null'altro che il loro lavoro e ai loro famigliari.
Questa è un ulteriore vergogna che straker si dovrà portare dietro tutta la vita. Io non sono più disposto a fargliela passare liscia.


Un edit che può apparire OT ma non è cosi.

Buona parte della loro menzogna si basa sull'inculcare nelle persone il ritornello, non ci sono più i cieli di una volta, il sole non si vede più, il cielo azzurro è un ricordo.
Bene, ecco come era oggi il cielo in Toscana, dove mi trovo attualmente.
Oltre a queste foto potete vedere i filmati dei giorni precedenti ma sopratutto visitare il blog di Wasp che sta a Sanremo e dimostra chiaramente come Straker e suo fratello siano due irriducibili bugiardi della peggior specie.




Edit 2
Qualche complottista cerca di sostenere che io censurerei i suoi commenti. Come chiunque può constatare personalmente qui i commenti non sono moderati.
Naturalmente il comandante strakkino contrattacca con il suo consueto stile, la menzogna.



Edit 3

Come è andato lo sciopero della luce indetto da TE?
In Italia sicuramente male come potete guardare qui sotto... 951 MW di differenza tra il consumo previsto e quello effettivamente registrato con quest'ultimo più alto.


nemmeno una gobbetta :-)


Edit 4

Consiglio a Damocle di leggere questo articolo. Augurare una malattia è reato.

Qui inoltre il link alla discussione sui fatti di questo post su MD80

Edit 5

La mamma degli imbecilli è sempre incinta by LC

http://www.youtube.com/watch?v=wsGe6Zb1irM

15-03-10 Edit 6

Perdonate se proseguo con gli edit ma voglio lasciar visibile ancora per un po' questo post.
Per prevenire le bufale sciacomicare voglio precisare che qui in Garfagnana il cielo anche oggi si presenta azzurro e terso.
Sicuramente se continua l'alta pressione c'è da aspettarsi la formazione di foschie e nebbie, come è normale che sia. L'ignoranza di tutti i fenomeni meteorologici che contraddistingue strakkino ed i suoi seguaci, farà si che daranno la colpa alle scie comiche.


Edit 7

Adesso, dopo la scoppola di report, se la prendono con Angioni. Scusate se incollo solo il testo ma scarico solo i commenti via mail per non far salire i loro contatori.

rolle2007 ha lasciato un nuovo commento sul post "Il giorno in cui Edward Teller illustrò l’operazio...":

Ah dimenticavo: ANGIONI TI PRENDEREI A TESTATE PERSONALMENTE, TU E LA TUA VIRGOLA, VERGOGNATI

E ancora:

rolle2007 ha lasciato un nuovo commento sul post "Il giorno in cui Edward Teller illustrò l’operazio...":

cicap: COMITATO ITALIANO CULATTONI ALLE PEZZE

risorry ma bollo

sabato 13 marzo 2010

E 5. Arturo ma dove vivi?



Questo post doveva intitolarsi i cieli di una volta 5 (lo so stanno diventando abbastanza quotidiani questi cieli che dovevano esistere solo una volta ma tant'è...).
Però ho trovato il commento che segue di Arturo e mi domando davvero in quale Toscana viva il nostro. Forse in una Toscana di qualche universo parallelo che comunica con il nostro solo grazie alle linne ISDN e GPRS?

Questa la descrizione dei cieli oggi nella Toscana di Arturo.


E questo il cielo che vedevo io oggi sempre dalla Toscana. Nel pomeriggio, come prevedibile, si è sollevato qualche cumulo sulle cime.

venerdì 12 marzo 2010

BUUUUUUUUMMMM!!!!!!!!!!!!!!!


Straker ha detto...

Rosario Marcianò a itcopyright
mostra dettagli 11.44 (53 minuti fa)

[CUT]...........Le regole le fate applicare a tutti o solo a quelli che vi pare? Cosa ne direste se segnalassi la cosa alla magistratura? Volete un'altra condanna?


[cut]...
Fatemi sapere quali intenzioni avete, perché se volete la guerra, sarà guerra e nelle aule dei tribunali e chi dovrà pagare, pagherà.

Cordiali saluti

Rosario Marcianò

giovedì 11 marzo 2010

E secondo lui non esiste.


Dunque vediamo.....

-Hai pubblicato il testo di una mia email riservata falsificando il corpo della lettera.
-nel falso hai incollato un mio indirizzo email.
-hai incollato sopra una foto che mi ritrae i cui diritti sono di mia proprietà.

Sei cosi sicuro di capire di cosa parli?
Aggiornamento:

Il comandante strakkino ha sbarellato di brutto. Secondo me non ha capito subito cosa è successo e adesso sta travasando bile.
Non so chi gli abbia fatto cancellare il filmato su youtube. Forse il produttore del filmato stesso.
So che io una settimana fa ho segnalato a blogger che lui, nell'articolo sullo stadis 450, ha lincato un file PDF con una falsa mail cosi confezionata:
-Il testo di una mia corrispondenza riservata.
-un mio indirizzo email
-Una foto di mia proprietà
Io ho fatto la segnalazione a blogger secondo i canali classici. Ieri blogger mi ha scritto per avere ulteriori chiarimenti e in seguito a questo ha cancellato la mia foto ed il mio indirizzo dal PDF.
Risultato in casa di strakkino il malox ha ormai preso il posto del pane in tavola.

Caro strakkino. Perché non avrei dovuto confermarti che sono stato io? Non devo mica nascondermi. Io ho agito correttamente al contrario di te per cui posso anche farmene vanto.

A parte che non ho amici in blogger... ma io non ho fatto nessuna falsa segnalazione La foto ti apparteneva? L'hai scattata tu? No. Ergo i diritti di quell'immagine mi appartengono. Se non ne sei convinto citami per danni e chiedi 100.000 $ di indennizzo.

Il fatto che io faccia errori di ortografia non ti rende mica migliore caro strakkino. Tu sei e resti un bugiardo che campa raccontando balle. Tuo fratello che si crede un letterato resta un omuncolo succube che ti aiuta nella costruzione di questi falsi.
Entrambi lo sapete ed entrambi continuerete a vivere con questa certezza che vi avvelena la vita.

PS: Chiedi un po' a tuo fratello quanto sia italianamente corretto scrivere "segnalo la segnalazione" come hai fatto tu.

E tu porti delle prove alla magistratura e poi le sventoli a destra e a manca? Complimenti. Cosa ti hanno detto i magistrati quando hai comunicato di avere reso pubblica una mia corrispondenza privata? E quando gli hai detto di averla utilizzata per confezionare l'ennesimo falso?Lo sai che se mi denunci per un reato che non ho commesso ti posso denunciare a mia volta per calunnia?

Il mio indirizzo email non è su nessun elenco pubblico. Ai sensi delle norme di blogger e della legge americana a cui blogger risponde, le immagini, i testi ed in generale le opere dell'ingegno, sono di proprietà di chi le ha realizzate e coperte da copyright anche dopo la loro pubblicazione sul web.
In ogni caso se le cose stanno come dici tu, io posso allora pubblicare il tuo indirizzo di casa senza remore visto che ancora ora è dove lo avevi messo a disposizione di tutti... ovvero su internet.

Ulteriore aggiornamento.

Come potete leggere nei commenti, la rimozione del filmato è stata richiesta direttamente dalla BBC.
Il peracottaro ha infatti utilizzato delle loro immagini e nascosto il logo BBC con quello di TE.
Ovvero ha realizzato l'ennesimo falso.
Dite cosa volete ma davanti a queste evidenze chi continua a credere al fuffarro di tankerenemy o è una persona dalle scarsissime risorse intellettuali o è, come lui, in cattiva fede.

I cieli di una volta? E 4 (saluti ad Arturo)

Marzo sfigato per i gufatori di turno.

Malgrado le recenti nevicate e anzi grazie anche a quelle, il cielo continua a regalarci spettacoli meravigliosi anche nella regione di Arturo che ci offre montagne incantate e cieli azzurri.

sabato 6 marzo 2010

Non ci sono più i cieli di una volta, 3

Ebbene si. Malgrado le gufate di zret, malgrado le balle di straker, noi qui ci divertiamo ancora con un bellissimo cielo.

Perdonate l'audio non sempre ideale.


venerdì 5 marzo 2010

In pensione Sullemberger.


Vi ricordate Chesley “Sully” Sullenberger? Il pilota che il 15 gennaio 2009 fece atterrare nell'Hudson un Airbus A320 con 151 persone a bordo e entrambi i motori spenti. Persone che uscirono tutte illese dall'incidente?

E' andato in pensione Mercoledì dopo avere fatto l'ultimo volo insieme a Jeff Skiles, il pilota che era suo secondo anche durante il famoso ammaraggio. Con lui è andata in pensione anche una Hostess, Doreen Welsh pure lei su quel volo.

Il suo gruppo di Fans su face Book, conta quasi 590.000 iscritti (chissà quanto rode d'invidia strakkino).

Posso vantare una cosa in comune con Sullenberger. Siamo entrambi piloti di volo a vela.
Ancora tanti soffici atterraggi, comandante.

giovedì 4 marzo 2010

Chiudete quella tendina.


Pare che gli assistenti di volo abbiano perso in solerzia nel bacchettare chi tiene aperte le tendine in volo, fotografa, e addirittura misura la quota e registra la rotta di volo con il GPS.

Volo Trieste Roma, Dal nostro inviato.



La laguna di Grado poco dopo il decollo a circa 1700 mt di quota.

560o mt (o forse 5800 a causa del riflesso si legge male)

Da quella quota le scie appaiono ancora molto lontane.

In crociera a circa 8700 mt a 840 km/h.

Il panorama a quota di crociera.

Il tankerone all'arrivo.

E a infine qui il file record del GPS.

mercoledì 3 marzo 2010

"La verità ti fa male lo so"

Nessuno mi può giudicare, nemmeno tu
(la verità ti fa male , lo so…la verità ti fa male lo so )


Agata80 ha detto...

Però Straker, forse per chi può, per chi sta nel Lazio, andare a votare per la lista della rete sarebbe una buona cosa.
Anche sulle scie chimiche si danno molto da fare e hanno in mente azioni concrete. Si parla di una campagna di prelievi anche in quota. Sarebbe la prima volta che qualcuno viene eletto con questo specifico tema nel suo programma.
Intanto oggi il tempo è nuovamente freddo e uggioso.

03 marzo, 2010 12:44

Straker ha detto...

Le analisi (in quota o meno) hanno costi elevati e visto e considerato che è anche difficile trovare un laboratorio che non alteri i risultati (è già avvenuto), mi pare superfluo spendere altri soldi per ulteriori indagini che, poi, non avendo il crisma dell'ufficialità, hanno il valore della carta igienica.

Per quanto riguarda le intenzioni, da parte dei promotori della lista politica contro le scie chimiche, di eseguire analisi in quota, ne sono stato informato direttamente dagli interessati e li ho resi edotti in merito alle difficoltà oggettive che incontrerebbe un test in quota INDIPENDENTE e sugli aspetti della questione non mi va di ripetermi.

D'altro canto un'indagine sponsorizzata da enti universitari o da organi simili, sempre collegati all'establishment, sarebbe praticamente un boomerang, in quanto verrebbero sicuramente falsificati i dati (oppure verrebbe concordata una giornata con scie a base borotalco). ^_^

L'ingenuità di certi attivisti, se non ci fosse da piangere, mi farebbe ridere.

Un'operazione prelievo (in fase di messa a punto e realizzazione nel 2006) aveva il suo valore ed era fattibile, prima che ne parlassero (casualmente?) sul forum di luogocomune.net. Da quel momento in poi è solo un'arma a doppio taglio.

Altra cosa...

Qualcuno si fida ancora di Giulietto e se si affida l'organizzazione di un "gruppo di studio" a tal personaggio, abbiamo finito prima di cominciare.

(la verità ti fa male , lo so…la verità ti fa male lo so )

martedì 2 marzo 2010

lunedì 1 marzo 2010

la tigre della malora said...

Essi rappresentano il punto più basso che mai l'umanità abbia toccato, asservendo la conoscenza al Male. Se la "scienza" è vestita di menzogna, non è preferibile un anima-le? Almeno gli animali hanno un'anima, mentre questi personaggi hanno venduto la loro anima (se mai l'hanno avuta) per un pugno di dollari.

Lettera aperta al minchia team sanremese.

Dire che mi fate schifo (soprattutto quando dite minchiate sulle tragedie tipo terremoti - avete aspettato sì e no una decina di minuti a mitragliare a mo' di batteria di katiuscia su quello cileno - per non parlare di vaccini, trasfusioni, Gaza, trapianti eccetera, vaccate ANCHE pericolose) l'ho già fatto.

Dire che avete un qi a metà (a esser buoni) tra un termosifone spento e un paracarro l'ho già detto ed è dimostrato quotidianamente, sfido chiunque a smentirmi.

Dire che siete in malafede (su QUALSIASI COSA) siamo in migliaia a pensarlo e a dirlo e a dimostrarlo DA ANNI, fatto anche questo.

Che cosa resta? La vostra pochezza intellettuale, morale e la vostra assoluta incapacità di concepire una vita fatta di onestà, lavoro, rapporti umani, libero arbitrio, e quant'altro concorre a far sì che l'essere umano si distingua (perché pensa) dall'inanimato.

Non m'avete mai fatto pena, sono altri gli esseri umani che meritano questo sentimento, non penso (per convinzioni personali) che valga la pena di sprecare energie per gente come voi. Già il fatto che utilizziate mezzucci tipo le invenzioni in QUALSIASI campo dello scibile umano, che postiate vaccate a nome di uno o dell'altro (cfr. la citazione) che utilizzate pseudonimi fasulli e via e via vi qualifica. Piantatela, basta, stop, finitela: NON AVETE FUTURO.

E se io e altri s'ha un "interesse" per le vostre idiozie è solo perché siete comici, spesso, fatevene una ragione e riflettete se potete e volete.

Forse è vero, gli anima-li (sublime gioco di parole) hanno un'anima. VOI, chi lo sa?

ilpeyote scusate per l'ennesimo sfogo ma sentivo il bisogno di dirlo a questi spaccapietre con la testa