martedì 14 febbraio 2012

Scie chimiche e tribunali.




Giunger... Non vorrei darti una delusione, ma le scie chimiche probabilmente in questo processo non saranno nemmeno nominate. A quanto ha pubblicato lo stesso Straker, si tratta di diffamazione e di stalking.
Se poi a Straker venisse la malaugurata idea di tirarle in ballo, rischia di portare a ruota in tribunale, tutte le sue azioni di vilipendio alle forze dell'ordine e alle forze armate. Le minacce a destra e a manca. Al massimo potrebbero servirgli per dimostrare che non è in grado di intendere e di volere.

52 commenti:

  1. Mi sembra che siano tutti convinti che sia stato scoperchiato il vaso di Pandora delle scie chimiche... e intanto pagano! :-)

    RispondiElimina
  2. Mi pare strano che al processo non si parli di scie chimiche, visto che è proprio la loro negazione che ha fatto definire disinformatore, venduto, complice di assassini ed altre carinerie simili un sacco di persone.
    Se non si considera l'argomento, è difficile stabilire se è diffamazione o semplice constatazione di un dato di fatto.

    Anche lo stalking non è stato fatto per invidia professionale o, (lo spero vivamente per la vittima) per mancata corresponsione sentimentale, ma perché straker è stato sistematicamente sbugiardato nelle sue farneticazioni catastrofiste sull'ambiente di Sanremo.

    Credo che l'assoluzione dell'imputato per seminfermità mentale sia il più probabile esito del processo.

    RispondiElimina
  3. mastro, guarda che Rosario ha scritto su un blog offese a Wasp in molti modi, tra cui anche pedofilo. Non serve il contesto, bastano le offese.

    Rosario, dal canto suo, ha pubblicato delle offese che Wasp ha fatto in privato (anche questa è diffamazione di Rosario nei confronti di Wasp, oltre che un gravissimo atto contro la privacy, anche questo reato penale).


    Inoltre se si mette a parlare di scie, di piloti assassini, di magistratura corrotta, come fa sul blog (e spero che l'avvocato di Wasp abbia già fatto stampate - nel caso gliele do io) il giudice è OBBLIGATO a perseguire Rosario immediatamente per tutto quanto. SE gli va bene, si becca un TSO e poi dovranno trovare il modo di non fargli reiterare i reati, quindi se apre anche solo un blog, finisce dentro.
    E' una bomba a orologeria che stracchino sta prendendo a calci...

    RispondiElimina
  4. Visto che a breve resteremo senza fonte di divertimento, sto già cercando dei degni sostituti. A breve organizzerò sul blog e su Facebook un sondaggio con i personaggi selezionati. :-)

    RispondiElimina
  5. ....tra cui anche pedofilo. Non serve il contesto, bastano le offese.

    Appunto.
    Anche ma non solo.
    La stronz... ehm... scemenza della pedofilia è forse la più grave, ma non è l'unica; e molte delle altre "accuse" non possono prescindere dalle scie. Non credo he un giudice possa considerare un solo aspetto della questione ignorando completamente il resto.
    E basta un solo sguardo al "resto" per capire di che pasta sia fatto straker.
    Una pasta marroncina e maleodorante, che normalmente viene allontanata tirando lo sciacquone, ma che in questo caso richiede un intervento più energico.

    RispondiElimina
  6. mastro,
    meglio se esce la truffa delle scie chimiche in tribunale. Poi ci sarebbe un precedente che è una truffa. :D

    RispondiElimina
  7. guardate che se vi servono dei complottisti in sostituzione di marciano' ( per come l'ha combinata grossa stavolta per lui si mette davvero male) basta chiedere io ne ho a cariolate avogliati lol

    RispondiElimina
  8. Sono curioso di sapere se qualcuno di voi pensa che questi personaggi (almeno i primi 5 minuti del video..) siano tutti pazzi......

    http://www.facebook.com/photo.php?v=2881988542011

    grazie

    RispondiElimina
  9. "Visto che a breve resteremo senza fonte di divertimento, sto già cercando dei degni sostituti. A breve organizzerò sul blog e su Facebook un sondaggio con i personaggi selezionati. "


    Io voto per 22 passi ed il complotto della fusione fredda-

    RispondiElimina
  10. Nessuno ha visto il seguente video?

    http://www.facebook.com/photo.php?v=2881988542011

    Ripeto, almeno i primi 5 minuti circa, questi tizi vi sembrano tutti scemi, pazzi, o se dicono quel che dicono ci sarà una minima parte di verità?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anonimo, è inutile che insisti: quel link non si può vedere.

      Elimina
    2. Anonimo.
      A dire la verità mi son piuttosto rotto di guardare filmati sul tubo che dovrebbero svelare la menzogna globale etc. etc.

      Cosa dicono quei signori e anzitutto chi sono?
      Per esperienza so che se vado a cercare nel dettaglio scopro che spesso non sono quello che chi li presenta sostiene che siano.
      Il tuo filmato è già stato spunnato qui:

      http://attivissimo.blogspot.com/2011/02/documentario-pro-scie-chimiche-stasera.html

      Posso aggiungere che il presunto pilota, Alan De Tourtoulon, sul suo profilo FB sostiene di essere si dipendente British Airways, ma di occuparsi della pianificazione degli equipaggi e n0n di essere pilota.
      infatti l'unico oggetto volante di cui lo si vede ai comandi, è un parapendio. Attività assolutamente degna e piacevole ma che dimostra quanto gli sciacomicari siano soliti spararle grosse.

      Elimina
  11. LE PROVE, CAZZO!!! Portate le prove.

    Fate le analisi in quota. Se ci trovate bario e tutte le altre schifezze, fate le denunce.

    Basta con le pippe mentali!!!! AVETE ROTTO IL CAZZO.

    RispondiElimina
  12. O il pilota. Ma gli altri? Nessuno degli altri è attendibile?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A quanto pare nessuno degli intervenuti è esattamente quello che gli autori del filmato dicono sia.
      Ma poi tu, a chi ti ha mentito una volta, quanta fiducia sei disposto a dare la seconda?

      Elimina
  13. Comunque il link in effetti non si vedeva.
    Ecco quello che funziona...

    http://www.youtube.com/watch?v=qSIYUCGfsmE
    sono tutti scemi? ci vuole coraggio a sostenerlo....

    RispondiElimina
  14. Anonimo pare che ci sia chi è andato in quota a fare analisi, e pare anche che le analisi siano reperibili sul web. Ma chi vuole denigrare il fenomeno e screditare chi fa ricerca "al di fuori delle righe" trova ogni scusa per dire che non è dimostrabile scientificamente che le rilevazioni siano direttamente riferibili alle scie.

    RispondiElimina
  15. Non "pare che ci sia chi è andato in quota".. ecco i video:
    http://www.youtube.com/watch?v=miRZ0zJKB6Y
    http://www.youtube.com/watch?v=sNNosuYP94w

    ecco la letteratura sulle analisi:
    http://simoneangioni.blogspot.com/2010/02/analisi-delle-scie-di-condensazione.html


    Quando queste cose saranno confutate si potrà parlare di scie chimiche. Tutto il resto è truffa.

    RispondiElimina
  16. Qui nessuno può dimostare nulla, nè io nè voi. Potete dimostrare che una scia di condensazione può rimanere in cielo, diradarsi ed unirsi ad altre decine e decine di scie nell'arco di un intera giornata, coprire il cielo con un velo lattiginoso, e che questo sia possibile diversi giorni durante la settimana per diverse settimane in diversi mesi dell'anno? Cioè che sia un fenomeno non più relegabile a condizioni atmosferiche particolari? Potete dimostrare che quasi tutti i giorni le condizioni atmosferiche sono così particolari da fa permanere queste scie nel cielo per ore ed ore?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si da il caso che diversi giorni all'anno, per diverse settimane all'anno le condizioni per la formazione di scie e di cirri esistano.
      Perchè una nube può persistere per giorni, ed una scia, fatta della medesima sostanza, no?

      Elimina
    2. @Orsovolante

      "Si da il caso che diversi giorni all'anno, per diverse settimane all'anno le condizioni per la formazione di scie e di cirri esistano"

      Non ho detto che non ci siano diversi giorni l'anno queste condizioni. Ho chiesto se è possibile che le condizioni perchè queste scie rimangano nel cielo non 30 secondi o al massimo qualche minuto come usualmente avviene, ma bensì ore ed ore, non siano più condizioni "particolari" o comunque dovute a straordinarie condizioni dell'atmosfera (come spesso si legge su blog che screditano l'argomento scie chimiche, e come ho anche letto sul vostro). Se sono molti giorni per molte settimane l'anno, che fanno mesi, queste condizioni che fanno permanere scie per tutto il giorno non sono più particolari! Sarebbero nella norma...

      "Perchè una nube può persistere per giorni, ed una scia, fatta della medesima sostanza, no?"

      Qui hai ragione. Perchè no? Certo che però è lampante che nel cielo le nubi chiamiamole più "normali" da vedere, cioè le classiche nubi voluminose e tondeggianti le abbiamo sempre avute, mentre anche i nostri nonni, che non navigano sul web e che non conoscono il fenomeno dei pazzi sciachimisti non ricordano cieli ingrigiati dal mescolarsi di scie di aerei prima di qualche anno fa sulle loro teste.

      Elimina
  17. O invece abbiamo tutti degli occhi e del buon senso per ammettere che i cieli degli ultimi anni sono troppo diversi (ovviamente non tutti i giorni) dai cieli limpidi di anni fa che presentavano o nubi più o meno regolari o l'azzurro limpido?

    Vorrei che qualcuno rispondesse a questa domanda, a cui non ha risposto nessuno fin'ora quando l'ho fatta: é normale secondo voi che decine e decine di scie permangano in cielo ore ed ore fino a spalmarsi e creare un cielo grigio?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Intanto quella dei cieli di una volta è una balla. Allora nemmeno gli arcobaleni erano comuni una volta. Quante foto in cui si vede un arcobaleno ci sono nel tuo album di famiglia?

      Poi la domanda. È già stato risposto più e più volete. Si è normale e tutto spiegato dalle leggi della fisica senza bisogno di scomodare i complotti mondiali.

      Adesso però rispondi tu alla mia domanda.
      È normale che uno possa andare in giro a dire che piloti e tecnici sono complici di sterminio di massa e pubblichi liste di proscrizione senza uno straccio di prova?
      È normale che questa persona beccata più volte a falsificare foto e filmati ( e fatture), continui ad avere centinaia di discepoli sbavanti?
      È normale che dopo un po' le persone che questa persona insulta ed accusa si rompano le balle e mandino lui e i suoi discepoli a quel paese?

      Elimina
    2. Che presentavano nubi regolari o cielo limpido?
      Quindi secondo te le "velature" non esistevano?
      E i detti popolari sulla corona della luna?

      Ma dai smettiMola con le paranoie.

      Elimina
    3. "Intanto quella dei cieli di una volta è una balla. Allora nemmeno gli arcobaleni erano comuni una volta. Quante foto in cui si vede un arcobaleno ci sono nel tuo album di famiglia?"

      Probabilmente non ho neanche una foto con arcobaleno di parecchi anni fa. Ma ti dico anche che nelle foto più recenti, e ne ho parecchie, beh anche in queste non compare l'arcobaleno. Il motivo? Lo sappiamo entrambi. Perchè l'arcobaleno è un fenomeno che riusciamo a vedere molto più raramente delle scie in cielo. o sbaglio? Quindi il paragone mi sembra molto poco azzeccato.

      "Poi la domanda. È già stato risposto più e più volete. Si è normale e tutto spiegato dalle leggi della fisica senza bisogno di scomodare i complotti mondiali".

      Le leggi della scienza spiegano tutto quello che la sue leggi sino ad oggi possono spiegare. E non ci piove. Anche la statistica (che è una scienza assolutamente esatta) ci assicura che ognuno di noi può vincere il montepremi da 1 milione di euro. Tutti possiamo farlo, perchè tutti abbiamo la stessa probabilità. Ma quante volte noi o i nostri conoscenti, amici, parenti, hanno vinto la lotteria di capodanno? Allo stesso modo il fatto che la scienza dimostri che esistono le condizioni perchè scie di condensa possano permanere in cielo un intera giornata, non significa affatto che queste condizioni si possano presentare e ripetere 6 mesi su 12 o via di là. Anzi, credo che le statistiche metereologiche siano ben lontane dal poter affermare ciò. Se non sbaglio, quelle sono condizioni "PARTICOLARI".

      Inoltre Le faccio notare che non ha ancora risposto alla mia domanda, gliela ripropongo, confidando in un suo parere il più oggettivo possibile: è possibile che decine e decine di scie nell'arco di una stessa giornata, permanendo in cielo anche fino a 10 ore consecutive, possano diradarsi, mischiarsi, ed andare ad ingrigiare completamente il cielo? Detto in altro modo, è possibile avere un cielo completamente imbiancato o ingrigiato solo ed esclusivamente per l'azione di scie di condensa?

      Se la Sua risposta fosse si, abbiamo un TAL NUMERO DI VOLI dDI LINEA giornalieri in una piccola porzione di cielo visibile da un osservatore, che possano con l'azione delle scie coprire il cielo?

      Elimina
    4. "Adesso però rispondi tu alla mia domanda.
      È normale che uno possa andare in giro a dire che piloti e tecnici sono complici di sterminio di massa e pubblichi liste di proscrizione senza uno straccio di prova?"

      No, non è assolutamente normale. ma non capisco perchè mi rivolge questa domanda. Io non l'ho mai detto questo!

      "È normale che questa persona beccata più volte a falsificare foto e filmati ( e fatture), continui ad avere centinaia di discepoli sbavanti?"

      Non è assolutamente normale questo. Anche questo non l'ha mai menzionato. Tra l'altro io credo nella "ricerca personale" dell'individuo. Tutto va bene per riflettere e per uno spunto di ricerca, ma non è bene fidarsi mai di nessuno. Approfondire sempre l'argomento e soprattutto fidarsi solo dei propri OCCHI e della propria COSCIENZA.

      "È normale che dopo un po' le persone che questa persona insulta ed accusa si rompano le balle e mandino lui e i suoi discepoli a quel paese?"

      E' normale se accade quello che Lei mi dice. Non è normale invece secondo me fare ricerche su qualcosa che a priori si definisce menzogna, fantasticheria, millanteria. Non mi passerebbe mai per la mente di aprire un blog per dimostrare che gli asini non volano se sono sicuro che non volino, e a maggior ragione se so che è una gran buffonata. A maggior ragione non ci passerei ore ed ore per screditare chi è convinto che gli asini volino.
      Senza nulla togliere al lavoro di ricerca che si fa su blog simili a questo. Io credo che uno scambio obiettivo di opinioni anche molto diverso sia sempre costruttivo, se non sfocia in insulti o offese.

      Elimina
    5. Provo a rispondere in un unico post, anche se credo di aver già dato tutte le risposte.
      ”Ho chiesto se è possibile che le condizioni perchè queste scie rimangano nel cielo non 30 secondi o al massimo qualche minuto come usualmente avviene, ma bensì ore ed ore, non siano più condizioni "particolari" o comunque dovute a straordinarie condizioni dell'atmosfera “
      Mi sa citare un documento "scientifico" che sostenga che le scie devono persistere al massimo 30 secondi o qualche minuto?
      In ogni caso lei non vede la maggior parte delle scie ( che sono diverse migliaia al giorno) proprio perché si accorge di una bassa percentuale ( decine contro migliaia) che persistono.
      Lo fanno perché semplicemente per un certo numero di giorni all'anno si verificano le condizioni per cui succeda. Così come per un certo numero di giorni all'anno succede che il cielo sia in prevalenza nuvoloso.

      Qui hai ragione. Perchè no? Certo che però è lampante che nel cielo le nubi chiamiamole più "normali" da vedere, cioè le classiche nubi voluminose e tondeggianti le abbiamo sempre avute, mentre anche i nostri nonni, che non navigano sul web e che non conoscono il fenomeno dei pazzi sciachimisti non ricordano cieli ingrigiati dal mescolarsi di scie di aerei prima di qualche anno fa sulle loro teste.

      Credo che lei e forse suo nonno abbiate le idee piuttosto confuse sulle nubi.
      Quelle che lei ritiene "normali" ovvero le nubi voluminose e tondeggianti, si chiamano cumuli.
      Sono nubi provocate dal sollevamento di bolle d'aria calda e si possono verificare solo in ben determinate condizioni.
      A) insolazione sufficiente che scalda il suolo
      B) raggiungimento al suolo di una ben determinata temperatura
      C) presenza di brezza che consenta il distacco della bolla d'aria calda.
      D) bisogna che la bolla, che si raffredda per espansione adiabatica durante la salita, raggiunga il punto di rugiada prima di ritrovarsi in equilibrio statico.

      Essendo volovelista conosco molto bene questo tipo di nubi che, ai me, non è affatto così frequente.
      Invece le nubi che a suo dire erano sconosciute ai nostri nonni, furono, guarda un po', già catalogate dai greci antichi.

      Inoltre ho ben presenti un paio di proverbi che proprio mio nonno mi raccontava che parlano di "velature" attorno alla luna.

      Elimina
    6. ”Allo stesso modo il fatto che la scienza dimostri che esistono le condizioni perchè scie di condensa possano permanere in cielo un intera giornata, non significa affatto che queste condizioni si possano presentare e ripetere 6 mesi su 12 o via di là. Anzi, credo che le statistiche metereologiche siano ben lontane dal poter affermare ciò. Se non sbaglio, quelle sono condizioni "PARTICOLARI". “
      Le ha verificate? Intanto i 6 mesi su 12 come li ha calcolati? Ha una statistica? Perché ho l'impressione che lei viva in un pianeta che non è il mio.
      E si che io vivo parecchio all'aria aperta e volo anche quasi quotidianamente.
      Certo se lei si base sulle informazioni di TankerEnemy... Credo che se lei guarda il cielo sopra casa sua le cose siano diverse.
      Certo se lei abita in mezzo alla pianura padana non può pretendere cieli azzurri a gennaio. Ma le garantisco che la nebbia ed il cielo grigio sono sempre state una caratteristica di quella regione. Chi ha la mia età ricorda la storia di un signore che voleva spianare il passo del turchino, sperando così di eliminare il problema. Credo fossimo prima del 95 e anche di parecchio.

      ”Inoltre Le faccio notare che non ha ancora risposto alla mia domanda, gliela ripropongo, confidando in un suo parere il più oggettivo possibile: è possibile che decine e decine di scie nell'arco di una stessa giornata, permanendo in cielo anche fino a 10 ore consecutive, possano diradarsi, mischiarsi, ed andare ad ingrigiare completamente il cielo? Detto in altro modo, è possibile avere un cielo completamente imbiancato o ingrigiato solo ed esclusivamente per l'azione di scie di condensa”
      Si. Sopratutto se è in arrivo un fronte che porta aria fredda e umida. Semplicemente le scie in qual caso svolgono il ruolo di nuclei di condensazione e accelerano il fenomeno. Anche qui la cosa è ben conosciuta e spiegata. Senza scie semplicemente il fenomeno tarderebbe forse qualche ora. Ma le velature a suo dire sconosciute ai nostri nonni, sarebbero comparse ugualmente.

      Elimina
    7. Concludo con il perché perdo tempo a scrivere di queste cose sul mio blog.
      Sinceramente mai avrei pensato di perdere tempo su queste cose che considero bufale. Anzi, siccome io volo per mestiere e per passione Son sicuro che sono bufale.
      Peccato che un certo numero di persone, ed in particolare il signor Rosario Marcianò, abbiano cominciato a indicare chi fa il mio mestiere, i piloti, i tecnici ecc.., come complici in sterminio di massa. E per provare la loro accusa si sono messi a scrivere delle balle riguardo le scie chimiche. Pubblicano filmati farlo chi, sostengono tesi scientifiche strampalate ecc..
      Ecco perché perdo tempo per una cosa che considero una bufala. Non perché mi paga la CIA, ma perché non sopporto che vi siano dei cialtroni che diffondono accuse e menzogne.
      Se lei proseguirà nella sua ricerca, se lo farà andando oltre i video e i post sciachimisti. Se avrà la costanza di leggersi qualche libro di meteorologia, atlanti delle nubi, un po' di fisica. Se magari si metterà a misurare le quote degli aerei con metodi meno fantasiosi di quelli di Marcianò, non potrà che rendersi conto di quale sia la verità. Buona ricerca.

      Elimina
    8. I cerchi intorno alla Luna sono aloni lunari, e dipendono dalla luce che attraversa piccoli cristalli di ghiaccio. Mi rifiuto di pensare che una persona qualunque non abbia un padre o un nonno che gli abbia detto (lo scrivo in dialetto emiliano, ma esiste dappertutto), serc davsin aqua luntan, serc luntan aqua davsin (cerchio vicino acqua lontano cerchio lontano acqua vicino). Sempre i suddetti cristalli sono la causa del parelio (quelle macchie luminose che si formano ai lati del Sole e che si chiamano "cavalli - o cani - del Sole". Si formano proprio per la presenza dei cirri (cirrus=ricciolo) e anticamente dagli ignoranti veniva scambiato per un fenomeno miracoloso. A alte latitudini nord sono molto piu' belli e complessi.

      Elimina
  18. Qui, chi deve dimostrare qualcosa, sono quelli come te che cercano di terrorizzare la gente senza nessuna prova.

    Siete al soldo degli inquinatori delle discariche, delle ecomafie, che vi mandano a distrarre la gente puntando un dito in alto e dicendo: SCIE CHIMICHE!!!!

    Siete i tirapiedi dei veri avvelenatori dell'ambiente.

    RispondiElimina
  19. @Avenging Angel

    Perchè ti risulta che in qualche post qui sopra io abbia terrorizzato qualcuno? Come fai a sparare dal nulla certi giudizi? E' in questa maniera che credi di proporti come credibile in un blog?

    Comunque, a differenza tua, sappi che accetto le critiche, anche quando infondate.

    RispondiElimina
  20. Anonimo, ciò non toglie che Avenging Angel abbia ragione.
    Chi dice che esistono le scie chimiche deve provarlo con delle analisi in quota. Sono cose che vengono fatte regolarmente. Possono farle anche i sostenitori della teoria delle scie chimiche, ma non lo fanno perchè consci del fatto che nelle scie c'è solo vapore acqueo e residui della combustione degli idrocarburi.

    http://www.youtube.com/watch?v=miRZ0zJKB6Y
    www.youtube.com/watch?v=sNNosuYP94w

    I video sono in tedesco ma le immagini parlano da sole.

    RispondiElimina
  21. Inoltre la bufala delle scie non entrerà in tribunale fintanto che qualcuno non si deciderà a fare denunce in tal senso, ovvero andando in questura a fare dei nomi (e poi pagarne le conseguenze).
    Le pendenze penali di marcianò sono personali, per atti criminosi nei confronti di cittadini di Sanremo.
    Tutto il resto è fuffa.

    RispondiElimina
  22. A me sinceramente di Marcianò non interessa nulla. Io non ho mai accusato nessuno fin'ora!

    Io personalmente posso dire che non vado a fare analisi in quota perchè non ho soldi, nè la possibilità per farlo. Solo ed esclusivamente per quello. Non sono un sostenitore di un bel nulla, proprio perchè non ne ho le prove. Ma ho occhi per osservare, una buona dose di voglia di farmi domande per distinguere ciò che è vero da ciò che non lo é, ed una coscienza che mi spinge a cercare la verità.

    E ricordiamoci sempre una cosa: Copernico e chi si avvicinava alle sue teorie nel 500 era considerato pazzo. Galileo venne persino costretto all'atto di abiuria. Con questo non voglio paragonare lo studio di scie che alcuni credono esclusivamente di condensa, altri anche chimiche e velenose. Il paragone è riferito alle CERTEZZE che abbiamo solo perchè la scienza "ufficiale" ce le impone. Ricordiamoci anche per esempio che fino a qualche giorno fa i neutrini erano più veloci della luce. Miliardi e miliardi di investimenti e decenni di ricerca per scoprire che i neutrini sono più veloci della luce, e poi.....puff! Si scopre l'errore!

    Comunque poicheè non ho ancora ricevuto risposta a questa domanda da Orsovolante, ve la ripropongo:

    è possibile che decine e decine di scie nell'arco di una stessa giornata, permanendo in cielo anche fino a 10 ore consecutive, possano diradarsi, mischiarsi, ed andare ad ingrigiare completamente il cielo? Detto in altro modo, è possibile avere un cielo completamente imbiancato o ingrigiato solo ed esclusivamente per l'azione di scie di condensa?

    Se la Sua risposta fosse si, ci dobbiamo chiedere se abbiamo un TAL NUMERO DI VOLI DI LINEA giornalieri in una piccola porzione di cielo visibile da un osservatore che possano con l'azione delle scie coprire il cielo.....e darci una risposta di buon senso!

    RispondiElimina
  23. La risposta alla tua domanda è "certamente che è possibile" i dati del traffico aereo lo confermano e le scie di condensa sono di fatto delle nuvole. Se hai guardato i video che ti ho linkato avrai notato che riguardano una ricerca fatta per capire l'impatto che hanno le scie di condensa sull'ambiente.
    E i dati sul traffico aereo puoi controllarli "in diretta" tramite flightradar24.com che ti da (anche se solo in parte) notizie sugli aerei che ti stanno passando sulla testa.
    Quindi da novello Galileo, hai tutti i dati per scoprire da solo la verità, senza essere vittima dell'oscurantismo dei credenti alla teoria, che accettano solo i dogma di certi siti solo perchè parlando dei militari cattivi, dei politici corrotti, ma ti impongono di credere e non di scoprire, con i test e la ricerca, la verità.

    RispondiElimina
  24. Conoscevo già flightradar24.com. E vedere in tempo reale il numero delle scie in cielo e il traffico aereo non ha fatto che accrescere i miei dubbi... C'è una netta differenza, le scie spesso sono molto più numerose!
    Comunque non voglio sostenere nulla, nè afccettare i dogmi. L'importante è essere consapevoli che non bisogna accettare i dogmi nè di certi siti, nè dell'informazione "ufficiale". Troppi sono i cattivi esempi di false informazioni passate per TG, organi di stampa, fonti scientifiche o informative ritenute apparentemente credibili. Lo stesso flightradar, chi di noi può mettere la mano che sta vedendo il reale traffico aereo sulle nostre teste? Dobbiamo fidarci......appunto fidarci.....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. no scusa... sostenere che le scie siano piu numerose dei voli è una boiata.
      cerca di essere obiettivo.

      Elimina
    2. e no, non ti devi fidare. Cerca di farti una cultura aeronautica. Vedrai che puoi assolutamente informarti sulla effettiva esistenza dei voli. però devi iniziare a documentarti davvero sugli aeroplani. magari frequentando un aero club e comperando libri e riviste specializzati. Continuare a leggere i blog degli sciachimici e guardare i loro filmati su youtube non equivale a documentarsi e studiare la materia.

      Elimina
    3. il limite del programma semmai, è proprio quello opposto. Ovvero non è in grado di segnalare tutti i voli. malgrado questo sono assolutamente certo che ad non vedrai mai più scie di quanti aerei sono passati.
      ricorda che i voli che passano sull'Italia ogni giorno sono nell'ordine delle migliaia.

      Elimina
    4. Nel mondo ci sono oltre 60.000 voli di linea al giorno. si può arrivare a 80-100.000 nei periodi di punta.
      di questi 15-20.000 sono in Eeuropa.
      A questi voli bisogna aggiungere quelli militari, quelli privati, quelli di soccorso o umanitari, quelli non schedulati ecc..
      Aggiungiamo a questo che gli aerei moderni, a causa di una maggior efficienza dei motori moderni, generano la scia più facilmente rispetto a quelli di 10 o 20 anni fa.

      Elimina
  25. Rimango sempre dell'IMPRESSIONE (che può essere sbagliata per carità...) che un cielo che diventi grigio solo per via delle scie di condensa (come ha sostenuto Nico..) sia qualcosa di preoccupante. Che sia veleno o no....

    Grazie comunque degli ottimi consigli Orso. Mi puoi consigliare qualche rivista specializzata?

    RispondiElimina
  26. Che sia preoccupante posso in qualche modo darle ragione. Purtroppo tutto quello che fa l'uomo ha un impatto sulla natura. Ed infatti si studia l'influenza che le scie hanno localmente sul clima.
    Ma questo è un limite della nostra tecnologia, se vuole anche della nostra società, non un complotto.
    Anche gli scarichi cittadini e delle centrali elettriche influenzano la nuvolosità.
    Ad esempio le famose nebbie londinesi o milanesi erano in buona parte dovute ai riscaldamenti a carbone o a gasolio, che fornivano nuclei di condensa in abbondanza per la loro formazione.
    La riduzione dell'inquinamento in città ha contribuito in maniera massiccia Al diminuire di questi fenomeni.

    Per le riviste, premesso che servono ad avvicinarsi al mondo aeronautico, ma lo studio resta cosa diversa, direi che "Volare" è la più generalista.
    Se preferisce scoprire quanta gente "normale" vola, le consiglio "volo sportivo". Se vuole saperne di più sulle nuvole può abbonarsi alla rivista "volo a vela" ( non si trova in edicola).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Orsovolante! :)

      Elimina
  27. Ti preoccupano le nuvole?

    Io ho detto che le scie di condensa sono la stessa cosa delle nuvole, stessa composizione, e così è stato provato dalle analisi fatte.

    Se ti preoccupano le nuvole, consiglio riposo, magari anche un aiuto esperto.

    RispondiElimina
  28. Non mi preoccupano le nuvole Nico. Ma come ha confermato anche Orso è preoccupante, come ho detto, che un cielo che diventi grigio (quindi che vada a filtrare la luce del sole) solo per via delle scie di condensa. Il motivo mi sembra ovvio. Come tante altre problematiche che influiscono sull'atmosfera terrestre alterandone le naturali condizioni, questa ne sarebbe un altra....Anche se fosse solo vapor acqueo, se per diversi giorni l'anno in cui dovremmo avere sole abbiamo invece grigio, credo che qualcosa cambierebbe a livello metereologico, non credi?

    Mi pare di non aver detto nulla per cui ricorrere ad "aiuti esperti"....

    RispondiElimina
  29. Ok, le scie di condensa sono preoccupanti come le nuvole. E quindi?

    Come dimostrare ora che queste nuvole contengono questi fantomatici composti chimici come bario, alluminio, stronzio, manganese, batteri, e altro?

    Dalle analisi fatte in quota non risultano, dalle analisi della pioggia non risultano, dalle analisi del terreno non risultano... eppure si continua a dire che vengono immesse TONNELLATE ogni giorno... dove andrebbero a finire? E oltretutto.. possibile che spariscano TONNELLATE di composti "spruzzati" da più di 15 anni???

    Non ci vuole un genio per capire che è un mare di boiate.

    RispondiElimina
  30. Invece a me risulta che ci siano analisi del terreno e delle pioggie che evidenziano valori molto al di fuori del limite. Poi che questi "veleni" per l'ambienete e per l'uomo non è dimostrabile che provengano dalle scie, ma è magari dimostrabile che cadono dall'alto (per diversi motivi, come ad esempio il fatto che sul terreno attorno ad abitazioni ci siano valori atti, mentre nel terreno sotto le abitazioni i valori siano bassissimi o nulli ).
    Inoltre, poichè sono consapevole del fatto che documenti che girano sul web possono essere contraffatti (ma attenzione, possono esserli quelli degli sciachimisti tanto quanto quelli che postate voi a scredito del fenomeno....), prendo tutto con le pinze. E ovviamente non faccio allarmismi e al massimo ne parlo solo con voi e confidenti. Quindi non state parlando nè con il Marcianò di turno nè con un suo discepolo.

    RispondiElimina
  31. Per quanto riguarda le analisi di acqua potabile e terreno, non sto a postarvi i link delle analisi che si trovano sul web (e che giustamente possono essere facilmente contraffatte) e le pagine di testate giornalistiche (in questo caso credo sia più difficile che siano contraffatte). Sono sicuro che già vi sono passate per le mani....

    RispondiElimina
  32. Ad esempio le recentissime analisi dell'acqua potabile a Genova-Pegli del 20/01/2012 o Quarrata del 2011...

    RispondiElimina
  33. E secondo te le analisi del terreno e dell'acqua non risentono dell'inquinamento domestico, automobilistico, di inceneritori?
    Se si trovano schifezze (tutte da dimostrare) sono ASSOLUTAMENTE E SOLAMENTE collegate alle (mai provate) scie chimiche?

    Qui servono carte bollate che confermino queste affermazioni, altrimenti rimane solo aria fritta.
    Il fatto che non si vogliano fare le analisi in quota è perchè fa comodo, per vendere libri, dvd e fare conferenze, lasciare un alone di dubbio. Il dubbio vende bene, la verità chiude i rubinetti dei soldini.

    RispondiElimina