mercoledì 24 giugno 2009

C'è chi sputa nel piatto.


Oddio zret... vogliamo parlare di una certa quota di tasse... che serve a pagare lo stipendio a qualche professore che ha l'abitudine di sputare nel piatto dove mangia, di raccontare balle come quella delle scie chimiche e del signoraggio....
Ecco... quelle si che sarebbe da discutere di come vengono spese ( e lo dice uno favorevolissimo alla scuola pubblica)

19 commenti:

  1. Da qualche tempo la semantica dei commenti del Professore mi sembra strana.
    Può darsi che mi sbagli ma mi sa che tanti post a firma "Zret" sono in realtà di Straker.

    RispondiElimina
  2. Chissà perché la stessa impressione l'abbiamo in tanti...

    RispondiElimina
  3. mi viene da ridere perché mi avete fatto immaginare Straker che conserva il cadavere di zret in casa pur di continuare ad agire in sua vece

    ^__________^

    c'è chi si è travestito da propria madre defunta per continuare a prendere la sua pensione...

    RispondiElimina
  4. Mmm, adesso che mi ci fate pensare...mumble, mumble! :-)

    RispondiElimina
  5. Wasp!

    Per le prossime usa un teleobiettivo e falle solo al terrazzino, se c'è una sedia a dondolo con una sembianza umana sopra allora è come Psyco!!!

    RispondiElimina
  6. I post sul blog di Zret sono inequivocabilmente di Zret.
    Basta leggere poche righe: è lui senza dubbio.
    Invece su Tankerenemy....credo che Zret non scriva più commenti sul blog di Tankerenemy ormai da diversi giorni.

    RispondiElimina
  7. Controllate anche gli orari.. se alcuni commenti sono di mattina.. ;-)

    Perchè di mattina Zret dovrebbe essere a scuola a affettare parte del PIL che si porta a casa.

    RispondiElimina
  8. Paolo, notizia da prendere con le pinze, ma che potrebbe contenere degli addentellati con quanto sta succedendo nei cieli (lo scrivevamo tempo fa, ad esempio, in Fire in the sky). Grazie dell'interessante segnalazione.

    Ciao

    By Zret, at 25 giugno, 2009 09:37
    ..................Che ne dite?.........

    RispondiElimina
  9. Segnalo un nuovo genio, pure vicino di casa:

    http://sciechimichetrieste.blogspot.com/

    RispondiElimina
  10. Ma cribbio, uno passa anni meravigliosi a Trieste cercando di superare i pregiudizi inculcatigli da una educazione panfriulana e poi la città del golfo mi tira fuori elementi simili???

    ^___^

    @markogts:
    ovviamente i pregiudizi non ti riguardano, come tutti i razzisti conservo sempre un buon campionario di eccezioni che confermano la regola. :P

    RispondiElimina
  11. Alessandro, se non ci fossero friulani e triestini, come si farebbero le barzellette?

    Segnalo un video che mai sarà segnalato a sufficienza.

    Canòns a manète!

    RispondiElimina
  12. Jude vescul!

    E' un classico che va sempre. Mi sa che una volta che vengo a Trieste dovremmo trovarci al TNT e verificare chi tra noi ha veramente la panza come na foiba!

    RispondiElimina
  13. Io ormai sono in dieta perenne :'( Cmq una rimpatriata di disinformatori del nordest si potrebbe fare.

    RispondiElimina
  14. @Marko: cribbio! Beh l'idea della rimpatriata non sarebbe male.... forse però in quel caso Trieste sarebbe scomoda per molti, anche se eccezionalmente bella. :P

    RispondiElimina
  15. E fermatevi a Venezia, no?
    Conosco un posto, prossimita' Piazzale Roma e Santa Lucia ergo comodissimo, dove per un prezzo modico ti mandano fuori rotolando :D

    Saluti
    Michele

    RispondiElimina
  16. @Hanmar:

    preferirei un posto dove non venga usata violenza sui clienti. ^__^

    RispondiElimina
  17. Han, un posto a Venezia dove si mangia per una modica cifra voglio proprio vederlo. Si potrebbe fare un po' di spotting al Marco Polo e poi farsi un'abbuffata...

    RispondiElimina
  18. Ma soprattutto: perché ne stiamo discutendo sul blog di Orso che sta sul Tirreno? :-)))))

    RispondiElimina
  19. Mangiare? Spotting? Quando, dove? :D

    Tra l'altro hanno appena tolto l'impalcatura alla nuova torre controllo di Venezia Tessera.

    RispondiElimina