mercoledì 17 giugno 2009

Il falso falso di wasp, la vera malafede di straker.

Ora io capisco che le arrampicate sui vetri sono un attività faticosa e che, con il caldo di questi giorni, l'appannamento della vista e forse anche quello della ragione, sono in agguato.
Quello che continuo a non capire è come la gente sia spesso disposta a disconoscere la propria intelligenza pur di non ammettere di essersi sbagliata. Questo ultimo riferimento, non è tanto rivolto al duo sanremese, la cui malafede è ormai provata e troppo evidente per ché si perda tempo in un tentativo di spiegare loro le cose, quano dei loro seguaci sostenitori. (che sono sicuramente molti meno di quelli che dichiara il contatore degli iscritti al fantomatico comitato).

Straker con questo articolo, vorrebbe dimostrare che il cielo di Sanremo, cosi come appare nelle foto di Wasp, è un falso creato ad arte con appositi filtri.
Ora, capisco che mentre uno tutti i giorni si sgola a gridare insulti ai tanker che oscurano il cielo, si sloga le nocche a scrivere che non c'è più il cielo di una volta e che il sole ligure è un lontano ricordo (ma che ne saprà mai lui di come era il sole ligure un tempo, visto che è nato in un paesino dalle parti di Caserta... mah.??), avere chi quotidianamente gli dimostra il contrario è una bella seccattura.

Però come sempre, è difficile trovare prove per sostenere una menzogna e il rischio è di inerpicarsi per una china molto ripida di concetti inventati e falsità. China dalla quale se si cade ci si finisce per il fare molto male. Se non nel fisico, sicuramente nell'orgoglio e magari anche nel portafoglio il giorno che qualcuno si stufa di farsi dare del falsificatore e del complice di assassini avvelenatori, senza uno straccio di prova vera.

Ed allora andiamo a vedere cosa sostiene il nostro straker.

Secondo lui questa foto
sarebbe stata ottenuta con un filtro perché la colonna a destra vira un po' all'azzurro. E vorrebbe convincerci con una controprova talmente ingenua che mi vien da credera abbia voluto scherzare. Ovverro postando questa foto,
chiaramente fatta in un ora diversa (guardate le ombre) e con tutta probabilità in una giornata diversa.

Ora straker, non ha perso occasione per dimostrare ancora una volta la sua ignoranza su tutto ciò che è fisica, ivi compresa l'otticca.

Caro straker, proprio quel viraggio azzurrognolo della foto di wasp, dimostra che nessun filtro è stato usato. Perlomeno non è statao usato un bel filtro UV come sarebbe stato necessarrio.
Si sarebbe ottenuta una cosa simile (purtroppo il filtro UV è l'unico che non si riesce a riprodurre in digitale)
Se Wasp avesse usato questo filtro, la colonna apparirebbe bella bianca ed il cielo ancor meglio saturo di un bel blu.
I filtri, caro straker, fanno appunto quello che dice il loro nome, filtrano.
Ovvero separano lunghezze d'onda diverese (colori) le une dalle altre.
Ora immaginiamo il parallalelo tra un filtro ed un setaccio. Se io mi metto a setacciare sabbia cercando oro, posso usare tutti i setacci che voglio, ma se l'oro non c'è non lo creo solo perché uso un certo tipo di setaccio al posto di un altro.
I filtri fotografici fanno la stessa cosa. Possono far passare determinate lunghezze d'onda e fermarne altre, ma se queste unghezze d'onda non sono presenti, non arriveranno comunque mai a impressionare la mia pellicola/sensore.
Certo probabilmente anche in una giornata nuvolosa un po' di radiazione blu ci si puo' aspettare che filtri.
Ma il suo livello sarebbe cosi basso che ci vorrebbe un esposizione molto lunga. Il giallo, del palazzo, tenderebbe al magenta e il verde della pianta al grigio.

Quanto alla "sbavatura" dei colori in prossimità dei cavi... Be succede anche con le tue foto. Si tratta di un problema della compressione JPG quando c'è un forte salto di contrasto in pochi pixel.
La parte in ombra del cavo è nera. Quella al sole bianca e subito a fiancoc'è il cielo blu. Se l'algoritmo di compressione è un po' tirato per i capelli (ma spesso anche se si sceglie 100% di qualità) succede che prende il pixel nero e quello blu mentre quello bianco viene poi ricostruito in tutto o in parte dei suoi valori per estrapolazione... è tende ad essere un po' blu o un po' nero.
Se poi la linea è davvero molto sottile ed è inclinata rispetto alla linea in cui sono allineati i pixel, ecco che alle volte compaiono i buchi (provate a disegnare una linea annerendo i quadretti di un foglio.. a quadretti... se questa non è orizzontale, verticale, o a 45° sarete costretti ogni tanto a dei "salti" che lasciano appunto questi buchi.

Per concludere caro straker, tu non hai dimostrato proprio nulla se non ancora una volta la tua ignoranza e mala fede.

Ti ricordo che oltre alle foto di wasp ci sono anche le varie decine di web cam liguri, oltre a qualche milione di bagnanti e residenti, pronti a smentirti.

16 commenti:

  1. Premetto che non sono un esperto di fotografia, so poche basi, ma fotografare quasi controsole con 1/125 e apertura 4.0 se non erro dovrebbe provocare una lieve sovraesposizione.
    La foto dell'albergo (linkata da TE) http://picasaweb.google.it/lh/photo/rNAGDavQQdANwsMQ3uTHDA?feat=directlink , da questi dati negli EXIF.
    Se osservate bene, lo spicchio di cielo in alto a destra e' bello azzurro, il suo reale colore, mentre il resto e' chiaramente (e volutamente secondo me) sovraesposto.

    Ripeto: potrei sbagliarmi, non sono un esperto di fotografia, ma per una foto del genere avrei messo massimo focale a 8, meglio un 11...

    RispondiElimina
  2. Grazie Orso, non ho ancora avuto il tempo di leggere quello che scrive Strakazzen, perché nell'ultima ora sono stato impegnato ad ideare il post che pubblicherò appena pronto.
    La cosa che devo sinceramente affermare è che le mie foto sono tutte fatte con un cellulare Nokia 6280 quindi io non ho possibilità di usare filtri o altre correzioni in fase di ripresa.
    In fase di montaggio del post, rivedo le foto e, se sono per esempio troppo scure, uso la funzione "correzione automatica" di Microsoft Office Picture Manager per renderle più chiare.
    Appena avrò tempo controllerò quella del Liceo (io tengo un archivio con le foto originali senza tagli né correzioni) e ti farò sapere.
    Grazie e buona notte

    RispondiElimina
  3. Grazie Orso per le tue puntuali osservazioni: sterker si è appena preso un'altra randellata sui denti.

    RispondiElimina
  4. Faccio notare che nella foto di straker i colori della bandiera e del segnale di divieto sono stranamente poco saturi...

    RispondiElimina
  5. E cosi' strakkino ha collezionato un'altra mazzata nelle gengive!!!

    Si vede che gli piace...

    RispondiElimina
  6. ...e se mi metto a fotografare io Bologna in RAW con file da 12mega l'uno cosa succede?Dice che manipolo le foto pure io?Appena finisco i miei doveri da sciachimista di questo mese lo faccio.

    RispondiElimina
  7. Giusto Orso. Semplicemente, nella seconda foto, l'albergo non è illuminato direttamente dal Sole. Chi ha fatto la foto, o per scelta o per errore, ha esposto correttamente l'albergo che era in ombra, dunque ha aumentato parecchio apertura e/o tempo di posa. Di conseguenza, tutte le cose chiare, in particolare il cielo, sono diventate bianche. Ma non sono bianche in origine: vedere alla voce highlight clipping, la bestia nera della fotografia digitale. Da notare che la saturazione dei canali c'è anche nella prima foto, ma in zone diverse e più piccole, dove si nota di meno, ad esempio sulle colonne in pieno sole dell'albergo. E questo è uno dei (tanti) fattori che distingue una buona tecnica di fotografia: esporre correttamente e col massimo contrasto e saturazione ciò che interessa, minimizzando i chiari e gli scuri estremi.

    Quanto alla tonalità della colonna, essendo nella prima foto illuminata da luce solare diretta mentre nella seconda è in ombra, nulla si può concludere: conta il bilanciamento del bianco e la tonalità di tutte le sorgenti lì attorno, cielo, pareti, finestre, suolo ecc ecc.

    RispondiElimina
  8. Straker è un falsario ormai è appurato.

    RispondiElimina
  9. Ricordate sempre che tutti i commenti su tankerenemy.com necessitano di approvazione da parte di Rosario Marcianò, quindi per quanti disclaimer metta per pararsi il culo, quando autorizza un commento se ne prende tutta la responsabilità.

    Se avete subito accuse infondate, minacce, o altro, fatevi una bella copia con backupurl, che un giorno serviranno.

    RispondiElimina
  10. Dans la "maison du commandant" les miroirs n'existent pas!
    Pourqoi?
    Perché gli occupanti non desiderano fare brutti incontri!

    RispondiElimina
  11. Bisogna capirlo, è fatto così, rovescia tutte le sue cazzate sugli altri. Siccome lui tarocca le foto, dice che gli altri taroccano le foto. E' senza speranza.

    RispondiElimina
  12. Ciao orso,
    allora ci sei domani?

    RispondiElimina
  13. @darko

    Domani devo essere alle 6,30 a saluzzo. Spero di liberarmi vero le 20 e di fare in tempo.
    Scrivimi una mail ti mando il mio telefono
    Ciao, buona serata.

    RispondiElimina
  14. Wasp, mi spiace ma non sono d'accordo. La loro casa è piena di specchi. Sui quali fanno quitidianamente pratica di arrampicata.

    RispondiElimina
  15. la cosa che fa più ridere è che strakkino tira fuori ipotesi fantasiose...mentre se qualcuno volesse falsificare la foto, gli sarebbe bastato selezionare il cielo (con lazo, bacchetta magica o quant' altro) e cambiare solo quello.

    Ma oramai Straker è finito, adesso ha anche la Sindrome di Thor tra le sue patologie....

    E' una tristezza sentir parlare di PhSh e di "ritocchi" una persona che non capisce na mazza di PhSh

    STRAKER, BASTA CAZZATE!

    RispondiElimina