giovedì 29 aprile 2010

4 passi lungo il fiume.

Oggi giornata d'esame (si sa, nella vita non finiscono mai) a Sesto Calende.
Visto il caldo e la bella giornata, 4 passi l'ungo le sponde del Ticino, in attesa dell'ora fatale, mi sono parsi d'obbligo.


[click sulle immagini per ingrandire]

Il ponte che collega la sponda piemontese a quella lombarda.

La sua struttura in ferro chiodato lo fa apparire un anacronismo.
Le scie non sembrano intaccare la vegetazione dei giardini di certe residenze.
Sarebbe interessante sapere il parere di Zret.

C'è chi va in gita in barca con il marinaio...

e chi si mette alla guida di un potente motoscafo.

Chi preferisce prendere il sole su una tranquilla barca a remi...

chi si da allo "snorkeling"...

e chi anche quando nuota non può fare a meno di esibire l'ultimo grido in fatto di acconciature punk.


Infine, se ancora ve lo chiedete, l'autore delle foto ha superato l'esame :-)

8 commenti:

  1. Complimentissimi, Orso, sia per le foto che per l'esame!!!

    RispondiElimina
  2. belle foto, bravo, e complimenti per l'esame

    RispondiElimina
  3. Motori a turbina.
    Appena mi arriva il diploma d'esame lo "appendo" sul blog cosi faccio schiattare straker :-D

    RispondiElimina
  4. Ma chi se ne frega del cretino...

    IO SCHIATTO!!! :D

    Saluti
    Michele

    Ps: bellissimo quello svasso reale :)

    RispondiElimina
  5. Margotti Street29 aprile 2010 10:33

    Troppo bello!!!
    Un post da incorniciare insieme al Diploma.
    E sono due riconoscimenti al merito: uno al tecnico e l'altro al poeta, come può esserlo solo chi sa produrre un bel racconto per immagini.
    Sempre bravo, Orso.

    RispondiElimina
  6. ZRET scriverebbe...

    Ciao Orso belle foto le tue...

    Prescindendo dai criteri storiografici che collocherebbero la genesi del primo animale in tempi successivi alla nascita delll'universo, l'anatra da te fotografata sembra trascendere dalla sua dimensione materiale per assurgere ad un livello metafisico comprensibile solo attraverso una ricerca della vera essenza proprio essere attraverso la spiritualità.

    L'anatra sembra avvicinarsi al proprio io per chiedersi le antiche civiltà: ubi sunt? Se ne ode appena una fievole, struggente eco che si infrange contro un "mondo sordo ed obnubilato".

    "Credo nella materia" sembra dire l'anatra. Il fideismo è quanto mai lontano da un vero spirito di ricerca. Il materialismo come soperchieria ed atteggiamento antiquato, retrivo. Se solo la Hack riuscisse ad immaginare quanto spirituale è anche la materia...

    Adesso vi lascio che vado a ca@#re!!

    RispondiElimina
  7. Orso, oltre ai complimenti per l'esame, UN MARE di complimenti (e un paio di mari di invidia) per le foto.
    Veramente FANTASTICHE!

    RispondiElimina